La Belle Nivernaise musicato dal vivo dal coro femminile delle voci bulgare di Sofia The Great Voices of Bulgaria

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Proiezione de La belle Nivernaise di Jean Epstein (Francia, 1924, b/n, 69′)
Musicato dal vivo dal coro femminile delle voci bulgare di Sofia The Great Voices of Bulgaria diretto da Ilia Mihaylov e dal trio di François Raulin.

“LA BELLE NIVERNAISE” fa parte del filone di “ciné-concerti” che rivisita alcuni capolavori del patrimonio cinematografico e fa parte di un nuovo approccio alla musica jazz di oggi, o musica cosiddetta “contemporanea”.

Un film muto di Jean Epstein (1923) valorizzato da un gruppo di voci bulgare, in costume tradizionale per dare voce a quest’opera “senza parole” e raccontarne la sceneggiatura! L’esibizione evoca l’universo e l’atmosfera di un’epoca, delle banchine di Parigi, delle rive della Senna, dei quartieri della capitale, un cinema e, naturalmente, la chiatta, luogo emblematico di questa storia toccante e commovente.

Il direttore Ilia Mihailov e il compositore e pianista François Raulin hanno lavorato insieme per costruire uno intreccio artistico originale dove ogni parte, un trio jazz da una parte e un coro di voci bulgaro dall’altra, si esprime pienamente, risponde, si fonde in un contrappunto sempre più stretto man mano che il film diventa più intenso.

Il film è “La Belle Nivernaise” di Jean Epstein e la sua atmosfera sulle rive della Senna. Il concerto, invece, è immaginato come una “mini opera”, una serie di dipinti sul campo/controcampo di immagini.
E’ difficile comporre per immagini così originali, uno scenario interamente “silenzioso” dove i gesti, le espressioni non vengono mai mimate o sovrapposte, il film è audace nell’inquadratura, con un taglio ritmico: bellissimi ritratti di volti illuminati, illuminati in primo piano per evidenziare le emozioni dei protagonisti di questa storia di navigazione dove la pace a volte si palesa, ma raramente.

Un imperdibile assolo di sassofono per la sequenza del bambino abbandonato che trema nel freddo, testi onirici per le sequenze oniriche, un turbamento in cui l’angelo o la Vergine Maria veglia sulla grana di questo audace, moderno e insolito dramma cinematografico, la musica del trio prepara i brani del coro, giocando letteralmente con esso.

François Raulin, pianoforte / Christophe Monniot, sassofono / Bruno Chevillon, contrabbasso / Le Grand Chœur des Voix Bulgares diretto da Ilia Mihailov

INFO

info@stradedelcinema.com
tel: 388.5686519

BIGLIETTI

Biglietto unico: 5 € per le serate del 1, 2, 4, 5 e ogni singola proiezione della Maratona del 3 agosto 2020
Biglietto unico: 10 € per la serata del 6 agosto (serata con cortometraggio e lungometraggio musicato dal vivo)

Abbonamento Serate: 25 € tutte le serate, esclusa la Maratona...fai ’70 (3 agosto)
Abbonamento Maratona...fai ’70 del 3 agosto: 18 €
Abbonamento Strade del cinema (tutte le serate + maratona del 3 agosto): 40 €

I bambini fino a 8 anni entrano gratuitamente

La prima serata la biglietteria aprirà con un’ora di anticipo esclusivamente per coloro che acquisteranno un abbonamento, questo per evitare assembramenti e agevolare l’accesso all’evento: sabato 1° agosto dalle 19.00 alle 20.00 presso la biglietteria del Giacosa

ORARI - COVID 19 - ISTRUZIONI PER L'ACCESSO

  1. Le proiezioni di Strade del Cinema si svolgeranno a partire dalle 21.15 presso l’Area spettacoli del Teatro Romano.
  2. In caso di tempo incerto o brutto si svolgeranno alla stessa ora al Teatro Cinema Giacosa.
  3. L’entrata all’Area spettacoli del Teatro Romano è da via Charrey
  4. Prima di accedere all’Area spettacoli del Teatro Romano è necessario munirsi del biglietto che si farà presso la biglietteria del Teatro Cinema Giacosa in Via Xavier de Maistre.
  5. La biglietteria aprirà alle 20.00, i cancelli dell’Area spettacoli del Teatro Romano alle 20.45
  6. Prima di ottenere i biglietti verrà fatto compilare il Registro delle presenze.
  7. I biglietti saranno numerati per fila e per posto. Il sistema assegnerà i posti calcolando automaticamente in base alla tipologia dello spettatore (singolo, coppia, gruppo di congiunti) le distanze a norma di legge.
  8. Una hostess accompagnerà ogni tipologia di spettatore al proprio posto.
  9. Saranno riservati dei posti specifici per le persone portatrici di disabilità motorie.
  10. Saranno fornite in loco le modalità del deflusso alla fine degli spettacoli.
  11. Sarà obbligatorio l’uso delle mascherine (sia per personale sia per gli spettatori) durante tutti gli spostamenti (non durante la visione dei film)
  12. Saranno disponibili prodotti per l’igiene delle mani per gli spettatori e per il personale in più punti dell’impianto in particolare nei punti di ingresso.
  13. Sarà garantita la frequente pulizia e disinfezione dei servizi igienici e delle superfici toccate con maggiore frequenza (corrimano, interruttori, pulsanti, maniglie ecc.).
  14. Sono disponibili servizi igienici presso il Cinema Teatro Giacosa di Via Xavier De Maistre